Nicolas Bruno e le immagini celate negli incubi

Caldo asfissiante, respiro che non sembra essere più il proprio, palpebre incapaci di chiudersi e muscoli atrofizzati. Tutti dovrebbero avere il diritto di dormire tranquillamente e di sognare aspirazioni e situazione impossibili, che si avverano solo quando si cade nel mondo onirico; ma quando la tua mente decide di strappare quel velo che cala sugli…

L’ossessione nazista per l’arte

Nel 1937 a Monaco vennero esposti, per volere del regime nazista, quadri dei più influenti artisti dell’epoca quali Chagall, Monet, Picasso, Matisse, Klee, Kokoschka e Otto Dix. L’obiettivo non era quello di esaltare questi ultimi per le loro eccezionali doti artistiche, bensì di condannare ciò che venne definita la cosiddetta “arte degenerata”. Dei movimenti e…

Corrente: il suono dell’inchiostro e dei colori

Tra esplosioni e massacri sembra impossibile che le parole possano essere ancora udibili, eppure ciò non bloccherebbe mai i giovani che vogliono farsi sentire. Nel 1938, infatti, a soli 18 anni Ernesto Treccani (fondatore dell’Istituto Treccani) crea Vita Giovanile, diventata successivamente Corrente, una rivista appoggiata dagli intellettuali milanesi e fiorentini che si opponevano al regime…

We Happy Few: quando la felicità è a portata di pillola

We Happy Few è un videogioco della casa di programmazione canadese Compulsion Games in accesso anticipato su Steam dal 2016 e la cui uscita è prevista, secondo gli sviluppatori, per metà del 2018. Ad attirare l’attenzione su quello che potrebbe essere uno dei tanti RPG survival è sicuramente la tematica molto particolare del titolo, tuttavia…

René Magritte: Il tradimento delle immagini

“Ceci n’est pas une pipe”. Quante volte l’abbiamo sentito nominare sui testi, da sedicenti appassionati d’arte e in quella miriade di pagine Facebook che pubblicano foto dei più celebri dipinti di Van Gogh e Monet? E se non lo conoscete, fossi in voi mi preoccuperei. Ad ogni modo, è questo il titolo da René Magritte…

George Grosz: Eclissi di sole – Una denuncia al potere

Nel 1926, dopo aver assistito alla devastazione portata dalla Prima Guerra Mondiale, l’espressionista George Grosz denuncia con il suo stile duro e grottesco la corruzione e l’ipocrisia della classe al potere in Germania, che permetterà in seguito l’ascesa del nazismo. Il potere avido, sfruttatore del popolo a cui promette futuri che non ha intenzione di…

Casualità artistiche

Durante la Giornata dell’Arte abbiamo intervistato Rocco Anelli, Rita Bianco e Martina Pallara che hanno tenuto l’attività intitolata “Casualità artistiche”: ecco l’intervista. Potreste spiegarci un po’ come si sta svolgendo l’attività? Abbiamo iniziato il tutto con Casualità artistiche, che è stato un progetto iniziato all’autogestione; volevamo continuare su questa linea, quindi qualcosa di casuale che…

Banksy e il potere della street art

Anonimato, satira, irriverenza: queste sono le caratteristiche dell’arte di Bansky, un fenomeno che si è visto presto addosso gli occhi di tutto il mondo. L’artista, con la sua street art visibile da chiunque, va oltre l’esclusivo ambiente dell’Arte da Museo, quella incorniciata e appesa ad un muro che spesso assomiglia ad una mera raccolta di…

Genio e sregolatezza: Iris Apfel

Appariscenza, eccentricità, irriverenza: sono i tratti caratteristici di Iris Apfel che l’hanno portata ad essere una delle più importanti icone della moda mondiale, nonché una delle influencers più di tendenza, e continua ad esserlo ancora oggi, nonostante i sui 95 anni. Il suo stile unico ha come protagonisti i bizzarri accessori che indossa, scovati nei…